[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Amministrazione Trasparente

Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni

Il principio della trasparenza, inteso come accessibilità totale ai dati e documenti delle pubbliche amministrazioni, ha lo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all’attività amministrativa e favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche.

Il Decreto legislativo n. 33/2013, come modificato dal Decreto legislativo n. 97/2016 entrato in vigore il 23 giugno 2016, stabilisce obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.
La Città metropolitana di Cagliari rende accessibili i dati relativi alla propria organizzazione, al personale e in generale alla propria attività, raggruppandoli secondo le indicazioni delle delibere n. 50/2013 “Linee guida per l’aggiornamento del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016” e n. 1310/2016 "Prime linee guida recanti indicazioni sull’attuazione degli  obblighi di  pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni contenute nel  d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016" dell'Autorità Nazionale Anticorruzione

Ogni cittadino ha il diritto di accedere al sito direttamente e immediatamente, senza autenticazione ed identificazione. Chiunque ha il diritto di richiedere gli atti sottoposti ad obbligo normativo di pubblicazione, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione, nonchè dati e documenti ulteriori detenuti dall'Ente, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti, trasmettendo una richiesta di accesso civico.

 

 

[ Torna all'inizio della pagina ]