Personale
Determinazione
SERVIZIO FINANZIARIO


Visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria apposto dal Responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi dell'articolo 183, comma 7, del D.Lgs. 267/2000

Cagliari, 09/22/2017

Il Dirigente del Servizio Finanziario
SERVIZIO AFFARI ISTITUZIONALI

La presente determinazione è pubblicata col n. 1245 all'Albo Pretorio della Città Metropolitana dalla data odierna e vi rimarrà per 15 giorni consecutivi

Cagliari, 09/28/2017
Il Dirigente del Servizio Affari Istituzionali
Personale

Tipo procedimentoDettaglio procedimento
Altro Altro


N.ro Determinazione: 60 Data: 09/18/2017


Oggetto: Costituzione fondo provvisorio risorse decentrate personale non dirigente - anno 2017

Codice di Peg:

IL DIRIGENTE

Premesso che:

a) risorse stabili, che presentano la caratteristica di "certezza, stabilità e continuità" e che, quindi, restano acquisite al fondo anche per il futuro;
b) risorse variabili, che presentano la caratteristica della "eventualità e variabilità" e che, di conseguenza, hanno validità esclusivamente per l'anno in cui vengono definite e messe a disposizione del fondo;
Considerato che l’attività di costituzione del fondo delle risorse decentrate costituisce atto unilaterale della Città metropolitana di Cagliari, non soggetto a concertazione o a contrattazione, in conformità alle vigenti disposizioni di legge e del contratto collettivo di lavoro.

Dato atto che la spesa per il personale, ivi compresa anche la spesa relativa al fondo delle risorse decentrate, rientra tra le spese rilevanti ai fini del rispetto del pareggio del bilancio di cui all'articolo 1, commi 707 e seguenti, della legge n° 208/2015 (legge di stabilità 2016).

Visto l'articolo 40 del d.lgs. n° 165/2001, in virtù del quale gli enti locali possono anche destinare risorse aggiuntive (comma 3-quinquies) alla contrattazione integrativa "nei limiti stabiliti dalla contrattazione nazionale e nei limiti dei parametri di virtuosità fissati per la spesa di personale dalle vigenti disposizioni, in ogni caso nel rispetto degli obiettivi di finanza pubblica e di analoghi strumenti del contenimento della spesa. Lo stanziamento di risorse aggiuntive per la contrattazione integrativa è correlato all'effettivo rispetto dei principi in materia di misurazione, valutazione e trasparenza della performance e in materia di merito e premi applicabili alle regioni e agli enti locali secondo quanto previsto dagli articoli 16 e 31 del decreto legislativo di attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15……”.

Visto l'articolo 9, comma 2-bis, del d.l. n° 78/2010 che, nella sua forma attuale, recita: “A decorrere dal 1° gennaio 2011 e sino al 31 dicembre 2014 l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale, anche di livello dirigenziale, di ciascuna delle amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, non può superare il corrispondente importo dell’anno 2010 ed è, comunque, automaticamente ridotto in misura proporzionale alla riduzione del personale in servizio. A decorrere dal 1° gennaio 2015, le risorse destinate annualmente al trattamento economico accessorio sono decurtate di un importo pari alle riduzioni operate per effetto del precedente periodo”.

Dato atto che, per l'esercizio 2016, ai sensi dell'articolo 1, comma 236, della legge n° 208/2015 (legge di stabilità 2016)
Visto il decreto legislativo n° 75 del 25 maggio 2017 avente a oggetto “Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a), e 2, lettere b), c), d) ed e) e 17, comma 1, lettere a), c), e), f), g), h), l) m), n), o), q), r), s) e z), della legge 7 agosto 2015, n. 124”, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.”, il quale all'articolo 23, comma 2, prevede che: “a decorrere dal 1° gennaio 2017, l'ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale, anche di livello dirigenziale, di ciascuna delle amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, non può superare il corrispondente importo determinato per l'anno 2016. A decorrere dalla predetta data l'articolo 1, comma 236, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 è abrogato”.

Dato atto che la spesa complessiva risultante dalla costituzione del fondo farà carico ai competenti capitoli del bilancio corrente e che l’ammontare del fondo medesimo è compatibile con i vincoli di spesa vigenti in materia di personale.

Dato atto che, inoltre, sulla costituzione del fondo e sulla compatibilità con i vincoli di bilancio verrà acquisito il parere del collegio dei Revisori dei Conti.

Ritenuto di determinare, in via provvisoria, la costituzione del fondo per le risorse decentrate per l'anno 2017, come da prospetto allegato alla presente determinazione.

Richiamati:
- il d.lgs. 18 agosto 2000, n° 267, recante il “Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali”, e in particolare: - lo statuto metropolitano approvato con deliberazione del Consiglio metropolitano n° 1, del 23 maggio 2016 e s.m.i.,
- il vigente regolamento di contabilità dell'Ente.

DETERMINA
Di costituire, per la motivazioni indicate in premessa, in via provvisoria, il fondo delle risorse decentrate per l’anno 2017, relativamente al personale non dirigente di questo Ente, come da prospetto "fondo delle risorse decentrate anno 2017" allegato al presente atto quale parte integrante e sostanziale.

Di dare atto che la spesa complessiva risultante dalla costituzione del fondo farà carico ai competenti capitoli del bilancio corrente, di cui all'allegato, e che l’ammontare del fondo medesimo è compatibile con i vincoli di spesa vigenti in materia di personale.

Di trasmettere il presente atto al Collegio dei Revisori dei Conti al fine di ottenere il parere in merito alla quantificazione del fondo per il salario accessorio e alla relativa compatibilità con i vincoli di bilancio.


Di impegnare per i motivi sopra esposti le seguenti somme in euro

Capitolo
Importo

Di disporre la registrazione della presente Determinazione nel Registro delle Determinazioni di Settore

Di disporre la pubblicazione della presente Determinazione all’Albo Pretorio ai sensi dell’art. 45 del vigente regolamento di contabilità
L’impiegato
Loredana Meloni
F.to Elettronicamente dal Dirigente
Dott. Claudio Cabras


Allegati: Fondo PROVVISORIO Produttività 2017.pdfFondo PROVVISORIO Produttività 2017.pdfCAPITOLI BILANCIO X FONDO 2017.pdfCAPITOLI BILANCIO X FONDO 2017.pdf



Verbale n° 31 del 21 settembre 2017.pdfVerbale n° 31 del 21 settembre 2017.pdf

Riferimenti Allegati:
Impegni Assunti

Capitolo
Assunto Impegno N.
Anno
Importo


Cagliari, 09/22/2017
Il Responsabile del Procedimento Impegni
Viviana Pusceddu